Regione Veneto

ISTITUZIONE DELLO SPORTELLO UNICO PER L’EDILIZIA (SUE)

Pubblicata il 27/04/2020

ISTITUZIONE DELLO SPORTELLO UNICO PER L’EDILIZIA (SUE) MEDIANTE L’UTILIZZO DELLE FUNZIONALITA' DEL “SUAP CAMERALE” TELEMATICO RAGGIUNGUBILE DAL PORTALE NAZIONALE WWW.IMPRESAINUNGIORNO.GOV.IT
 
Per far fronte all’emergenza epidemiologica da COVID-19 dal 1° Maggio 2020 le pratiche edilizie del Comune di Stra andranno presentate per via telematica attraverso il portale SUAP.
Questo produrrà come effetto immediato un minor numero di accessi all’Ufficio Protocollo del Municipio da parte dei professionisti e favorirà il “lavoro agile” da parte dei tecnici comunali.
Si tratta di un provvedimento che ha ora subito un’accelerazione a causa dell’emergenza (con Delibera di Giunta Comunale del 24/04/2020), ma che da tempo avevamo programmato, coinvolgendo responsabili e addetti dell’Edilizia Privata, del SUAP e della Camera di Commercio di Venezia.
Tanti, infatti, i vantaggi nell’ordinario svolgersi della presentazione e gestione delle pratiche:
  • per i cittadini, che si troveranno ad apporre un’unica firma per delegare il proprio tecnico, anziché sottoscrivere decine e decine di documenti;
  • per i professionisti, siano essi architetti, ingegneri o geometri, che si troveranno ad utilizzare uno strumento a loro già noto e utilizzato da tempo per le pratiche edilizie non residenziali come il portale “Impresainungiorno”, a non dover stampare copie e copie di documenti e a non doversi presentare di persona per la presentazione delle pratiche o doverle ritirare (ovviamente, i procedimenti in corso andranno conclusi seguendo le medesime modalità con i quali sono stati avviati);
  • per gli uffici comunali, che si troveranno facilitati nella gestione della pratiche (anche da casa operando con il telelavoro), utilizzando un portale ben collaudato, costantemente aggiornato e gratuito come “Impresaiungiorno”, gestito dalla Camera di Commercio ed utilizzato già da tutti i Comuni Italiani per le pratiche edilizie delle attività produttive, nonché per l’edilizia residenziale da comuni, tanto per fare  un esempio, come Padova e Venezia.
Per ultimo, ma non mi sembra un aspetto da sottovalutare, la smaterializzazione delle pratiche porrà un forte limite alla proliferazione esponenziale dell’archivio cartaceo di questi anni, contribuendo alla diminuzione del consumo di carta e a tutte le problematiche della gestione e della conservazione delle pratiche cartacee, comprese quelle dell’allestimento di nuovi locali per contenerle.
 
L’Assessore all’Ediliza Privata e SUAP
Arch. Filippo Pierazzo

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto