Regione Veneto

segnalazione certificata di agibilità (SCA)

Procedimento amministrativo: Segnalazione certificata di Agibilità
Breve descrizione del procedimento Segnalazione certificata di agibilità degli edifici
Ufficio competente Settore V Edilizia Privata e Urbanistica
Orari di apertura al pubblico
Mercoledì 10,00-13,00
Venerdì 10,00-12,30
Responsabile del Settore Arch. Paolo Antonio Mazzucato
Tel. 049.9804014
urbanistica@comune.stra.ve.it
per ragioni organizzative è consigliato prendere appuntamento
Responsabile del procedimento (se diverso dal Responsabile del Settore)  
Responsabile dell'istruttoria (se diverso dal responsabile del procedimento) Geom. Marina Pavan (ambito Stra)
(Tel. 049.9804015)
mpavan@comune.stra.ve.it
Geom. Giancarlo Giacometti
(ambito S. Pietro di Stra – Paluello)
(Tel. 049.9804016)
ggiacometti@comune.stra.ve.it
Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale, se diverso  
Modalità di ottenimento di informazioni relative al procedimento in corso allo sportello, telefonicamente, via email
Tipo avvio del procedimento su segnalazione di parte
Termine fissato dalla legge per la conclusione del procedimento e l'adozione di un provvedimento espresso  
Casi di conclusione del procedimento  
Può concludersi con il silenzio-assenso dell'amministrazione?  
Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale a favore dell'interessato, nel corso del procedimento nei confronti del provvedimento finale, ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli Modalità stabilite da:
D. Lgs. 104/2010; L. 241/1990
Normativa di riferimento DPR 380/2001; Regolamento Edilizio; altre fonti di settore riportate nella domanda
Eventuale spesa prevista Euro 50,00
Soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo Danila Iacometta Tel. 049.9804002
e-mail: affarigenerali@comune.stra.ve.it
Indagini sulla soddisfazione dell'utenza no
Atti e provvedimenti da allegare al'istanza  
Link accesso fac-simile per le autocertificazioni  
Elenco documenti da allegare alla domanda sono indicati nella modulistica
Breve descrizione del procedimento amministrativo
La sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli impianti negli stessi installati, valutate secondo quanto dispone la normativa vigente, nonché la conformità dell'opera al progetto presentato e la sua agibilità sono attestati mediante segnalazione certificata; la stessa va presentata, ai fini dell'agibilità, entro quindici giorni dall'ultimazione dei lavori di finitura dell'intervento, da parte dell’avente titolo, per i seguenti interventi:
- nuove costruzioni;
- ricostruzioni o sopraelevazioni, totali o parziali;
- interventi sugli edifici esistenti che possano influire sulle condizioni di cui al comma 1.
La mancata presentazione della domanda, nei termini di legge, comporta l'applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da 77 a 464 euro.
Ai fini dell'agibilità, la segnalazione certificata può riguardare, alle condizioni di cui all’art. 24 del DPR 380/2001, anche:
- singoli edifici o singole porzioni della costruzione, purché funzionalmente autonomi;
- singole unità immobiliari.
La segnalazione certificata di agibilità va corredata della documentazione prescritta dall’art. 24 del DPR 380/2001, nonché da altre fonti di settore.
L'utilizzo delle costruzioni può essere iniziato dalla data di presentazione allo sportello unico della segnalazione, corredata della documentazione prescritta.
Trovano inoltre applicazione le disposizioni in materia di false dichiarazioni o attestazioni o asseverazioni che corredano la segnalazione di inizio attività.
Il responsabile del competente ufficio comunale, in assenza di una o più delle condizioni stabilite dall’art. 24 del DPR 380/2001 o da altre fonti di settore, comunque entro 30 giorni dalla ricezione della segnalazione, notifica all'interessato l'ordine motivato di non esecuzione e di rimuovere gli effetti prodotti.
Qualora sia invece possibile conformare l'attività intrapresa e i suoi effetti alla normativa vigente, il responsabile del competente ufficio comunale, invita il privato a provvedere prescrivendo le misure necessarie con la fissazione di un termine non inferiore a trenta giorni per l'adozione di queste ultime. In difetto di adozione delle misure da parte del privato, decorso il suddetto termine, l'attività si intende vietata.
Rimane ferma comunque l’applicazione dell’art. 19, commi 3 e 6bis della L. 241/1990.
La Regione del Veneto e/o il Comune, nell'ambito delle proprie competenze, disciplinano le modalità di effettuazione dei controlli, anche a campione e comprensivi dell'ispezione delle opere realizzate.
Fasi del procedimento
  • presentazione segnalazione;
  • inserimento dati su gestionale;
  • verifica della segnalazione e della documentazione allegata;
  • eventuale richiesta di chiarimenti e/o integrazione documenti (telefonica, e-mail, forma scritta);
  • istruttoria;
  • sopralluogo (eventuale, su disposizione del Responsabile del Settore)
  • comunicazione all’interessato di atto di divieto di prosecuzione dell’attività;
  • segnalazione alla Polizia Locale e apertura di fascicolo per verifica eventuali abusi edilizi;
  • archiviazione della segnalazione;
  • ovvero
  • comunicazione all’interessato di richiesta di conformazione dell’attività;
  • verifica dell’integrazione prodotta;
  • archiviazione per verifica positiva;
  • ovvero
  • archiviazione per mancato riscontro, nei termini, alla richiesta di conformazione;
  • segnalazione alla Polizia Locale e apertura di fascicolo per verifica eventuali abusi edilizi.
Documenti da allegare all’istanza: sono riportati nella domanda
Modulistica: vedi allegati in calce
Link accesso fac-simile per le autocertificazioni: alcuni sono contenuti nella domanda, altri vanno predisposti a cura del richiedente
Modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari: versamento mediante:
  • CCP 13727300 intestato a Comune di Stra Servizio Tesoreria;
  • Bonifico bancario presso Tesoreria Comunale Banca Monte dei Paschi di Siena, Filiale di Stra Piazza Marconi, 26 – 30039 Stra (VE) - IBAN: IT 40 N 01030 36340 000001937979;
  • modalità elettronica, tramite il portale messo a disposizione dalla Regione Veneto denominato MYPAY in relazione ad alcune tipologie di servizi offerti dal Comune e visualizzabili all’interno del portale stesso; link di accesso al servizio: http://www.comune.stra.ve.it/c027039/zf/index.php/servizi-aggiuntivi/index/index/idtesto/20087 .
Modalità per la presentazione delle istanze
  • a mano oppure a mezzo del servizio postale: presso l’Ufficio Protocollo, sito presso la sede comunale, in Piazza Marconi 21 a Stra; per orari di apertura consultare l’apposita sezione del sito internet comunale;
  • invio a mezzo PEC: protocollo.comune.stra.ve@pecveneto.it;
  • invio a mezzo e-mail: stra@comune.stra.ve.it, in tal caso unitamente a copia di documento di identità del richiedente.
Descrizione File
modello_S.C.A.
Inserita il 30/06/2017
Modificata il 30/06/2017
segnalazione-certificata-per-agibilita.pdf
(143.94 KB)
assegnazione_numero_civico
Inserita il 24/01/2017
Modificata il 24/01/2017
MOD-G_richiesta_numero_civico.pdf
(61.49 KB)
torna all'inizio del contenuto