Comune di Stra

Centro Antiviolenza Estia

Pubblicata il 11/10/2018
Dal 11/10/2018 al 01/11/2019

Lo "Sportello del Centro Antiviolenza Estia" è un servizio attivato per tutti i cittadini residenti nei comuni della Riviera del Brenta e del Miranese, che prevede l'apertura di uno sportello di ascolto per donne vittime di violenza, la creazione di un percorso personalizzato supportato dalla consulenza psicologica e legale e l'organizzazione di iniziative per sensibilizzare la popolazione sull'argomento.Lo Sportello si terrà presso la biblioteca di Oriago ed è gestito dalla Cooperativa “Iside” di Mestre, che mette a disposizione psicologhe, psicoterapeute e sociologhe con ampia esperienza nel campo della violenza di genere.
Il servizio offerto è uno spazio gratuito, nel quale, le donne che vivono situazioni di violenza e maltrattamento, vengono accolte nel massimo rispetto della riservatezza e della privacy.
In questo spazio, le donne possono trovare:
Ascolto e accoglienza
Sostegno psicologico
Consulenza legale
Gruppo di auto-aiuto
Per informazioni e appuntamenti contattare i numeri sottostanti nei relativi orari
REPERIBILITA’ TELEFONICA ESTIA- TEL. 3429757092
LUNEDI
 
10.00-11.00
MARTEDì
 
9.00-14.00
MERCOLEDI
 
10.00-13.00
GIOVEDI 9.30-12.30 / 14.00-18.00
 
VENERDì
 
10.00-11.00
 
REPERIBILITA’ TELEFONICA SONIA- TEL. 3492420066
LUNEDI 10.00-14.00
MARTEDì 10.00-14.00
MERCOLEDI 10.00-13.00
GIOVEDI 14.00-18.00
 
REPERIBILITA’ TELEFONICA NILDE- TEL. 3475575717
LUNEDI 9.00-13.00
MARTEDì 10.00- 13.00
MERCOLEDI 13.30-17.30
GIOVEDI 11.00-12.00
VENERDì 09.00-13.00
oppure scrivere a: estiantiviolenza@isidecoop.com
Pagina facebook: Centro Antiviolenza Iside 
 
Il Centro Antiviolenza Estia è aperto ogni quindici giorni, il martedì, dalle ore 10.00 alle ore 14.00, precisamente nelle seguenti giornate:
2-16-30 Ottobre 2018
13-27 Novembre 2018
4-18 Dicembre 2018
8-22 Gennaio 2019
5-19 Febbraio 2019
5-19 Marzo 2019
 
 
***
 
NEL DETTAGLIO I SERVIZI OFFERTI DAL CENTRO ANTIVIOLENZA ESTIA - SPORTELLO DI MIRA:
.
ASCOLTO E ACCOGLIENZA
Lo Sportello del Centro Antiviolenza ESTIA svolgerà attività di ascolto telefonico grazie all’impiego di operatrici specificatamente formate, che garantiranno una consulenza telefonica per donne in situazione di violenza e maltrattamento.
A tutte le donne è garantito ascolto attivo, prima analisi della domanda a partire dalla lettura dei bisogni emersi, primo appuntamento presso lo Sportello e/o eventuale orientamento ai Servizi del territorio.
Il primo contatto con lo Sportello potrà avvenire anche tramite mail e facebook.
L’ascolto telefonico verrà garantito durante tutti i giorni e orari di apertura del Centro Antiviolenza Estia. La linea telefonica è dedicata e dotata di segreteria telefonica attiva negli orari di chiusura del Centro.
Lo Sportello del Centro Antiviolenza Estia offre uno spazio a tutte le donne che vi si rivolgono. I colloqui di prima accoglienza rappresentano il primo reale incontro con la possibilità di cambiamento. Il primo colloquio è anche il momento per raccogliere la domanda della donna nella sua interezza e per individuare le risorse personali e materiali necessarie a fronteggiare la situazione, ipotizzare nuovi scenari di vita, funzionali alla costruzione di un percorso di uscita dalla violenza.
Durante il primo colloquio, in funzione delle necessità portate dalla donna, è inoltre possibile individuare i Servizi della rete territoriale con cui collaborare per la costruzione e realizzazione del progetto di tutela e di autonomia della donna.
In alcuni casi il primo colloquio è inoltre l'occasione per valutare, insieme alla donna, la possibilità di rivolgersi a servizi diversi o più aderenti alla propria domanda, senza però andare a inficiare il lavoro di accoglienza svolto dallo Sportello del Centro Antiviolenza.
All’interno dello spazio del primo colloquio, come durante tutto il percorso eventualmente intrapreso dalla donna, le operatrici garantiscono la riservatezza e l’assenza di giudizio.
 
PERCORSI DI USCITA DALLA VIOLENZA, SOSTEGNO PSICOLOGICO E GRUPPI DI AUTOAIUTO
A seguito del primo colloquio, se la donna lo desidera strutturerà con l’operatrice esperta un percorso personalizzato di fuoriuscita dalla violenza, con periodici incontri di aggiornamento.
Lo Sportello del Centro Antiviolenza offre, inoltre, la possibilità alle donne che lo richiedono, di attivare un percorso di sostegno psicologico.
I colloqui di sostegno psicologico accompagnano la donna durante il suo percorso all'interno del Centro. La psicologa avrà riguardo, attraverso l'adozione della prospettiva di genere, di ridare centralità alla donna e di riformulare insieme la storia di violenza e maltrattamento, di costruire un primo progetto di tutela psicologica e fisica, volto all’empowerment e all’autonomia concreta ed emotiva dalla situazione violenta.
Laddove lo si ritenga opportuno o esplicitamente richiesto dalla donna, e dopo la necessaria condivisione, la persona potrà essere accompagnata nell’inserimento in gruppi di mutuo/auto aiuto, (che si svolgono presso la sede di Mestre del Centro Antiviolenza Estia) per trovare un diverso spazio di confronto e la possibilità di costruire nuove reti informali di sostegno tra donne. Attualmente è attivo un Gruppo di Auto Aiuto presso la sede di Mestre, continuativo e a cadenza quindicinale.
 
ORIENTAMENTO E AFFIANCAMENTO AI SERVIZI PUBBLICI O PRIVATI
Durante il percorso della donna all’interno dello Sportello del Centro Antiviolenza Estia, è previsto l'affiancamento della persona anche nella strutturazione di relazioni con altri servizi, sia pubblici che privati, presenti sul territorio e funzionali alla realizzazione del percorso di uscita dalla violenza.
Lo Sportello di Mira gode di tutte le reti di lavoro e operative già attive nell’ambito dell’azione del Centro Antiviolenza Estia. Lo Sportello lavorerà, inoltre, per intessere proficue relazioni con le forze dell'ordine, i servizi sociali e i servizi socio sanitari territoriali.
Inoltre, il Centro Antiviolenza Estia, e dunque questo Sportello, è in rete con gli altri centri antiviolenza di Iside Antiviolenza (Sonia a Noale e Nilde a Castelfranco Veneto) oltre che con tutti i Centri Antiviolenza facenti parte del coordinamento regionale IRIS del Veneto.
Nei casi in cui si necessiti l’allontanamento della donna dal territorio di competenza, il Centro Antiviolenza può fare riferimento anche alla rete nazionale dei centri antiviolenza D.i.Re., di cui la cooperativa Iside è socia.

CONSULENZA LEGALE
Lo Sportello del Centro Antiviolenza offre un servizio di consulenza legale con un’avvocata esperta in violenza di genere e iscritta al patrocinio a carico dello Stato. La consulenza consente alla donna di dotarsi di strumenti utili alla propria tutela e ad acquisire maggiore consapevolezza rispetto alle possibili vie di uscita dalla relazione maltrattante.
Presso lo Sportello del Centro Antiviolenza Estia la donna, in base alle proprie necessità e alle proprie decisioni, potrà anche beneficiare dell’affiancamento nella compilazione della domanda di patrocinio a carico dello Stato.
 
ORIENTAMENTO AL LAVORO
Lo Sportello del Centro Antiviolenza offrirà alle donne anche un primo orientamento lavorativo e accompagnamento al lavoro attraverso differenti modalità e mettendo in campo diverse attività, che possano aiutarle nella ricerca di un impiego (redazione curriculum, bilancio delle competenze).
Verranno calendarizzate attività di orientamento lavorativo con incontri individuali e di gruppo a seconda della necessità rilevata. Inoltre, se necessario, si svolgerà lavoro di rete con i servizi di competenza presenti sul territorio della Riviera del Brenta, a sostegno della donna nella ricerca attiva.
Le donne potranno usufruire anche dello Sportello Estia Job, attivo all’interno del Centro Antiviolenza Estia nella sede di Mestre, per ogni attività si ritenga utile all’inserimento lavorativo della donna (ad esempio training di comunicazione assertiva, colloqui motivazioni, borse lavoro).
 
SUPPORTO AI MINORI VITTIME DI VIOLENZA ASSISTITA
Lo Sportello del Centro Antiviolenza Estia, qualora necessario, attraverso un accurato lavoro di rete, si occuperà di accompagnare e inviare le donne-mamme al contatto e presa in carico da parte dei Servizi specifici.
 
 
 
 
 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato Cartolina Mira retro.pdf 6.43 MB
Allegato Cartolina Mira fronte.pdf 3.22 MB

Facebook Google+ Twitter